Storia

Il giro del mondo di Marco

Dodici mesi, oltre 35.000 chilometri, una storia meravigliosa da raccontare. L'avventura di Marco Invernizzi è piena di anedotti e spunti da testimoniare. E lo farà questa sera.
Sì, perchè con la ripresa dell'iniziativa del gruppo Artistico Occhio di Cuggiono 'Fotografar Viaggiando', sarà proprio Marco il primo testimone di un'esperienza unica. L'iniziativa, con il patrocinio del Comune di Cuggiono, si svolgerà alle ore 21 di venerdì 7 ottobre presso la Sala Consiliare comunale.

Una vita 'per' gli altri

Logos prosegue il cammino fra i sogni dei cittadini e, attraverso DreamLand, prende per mano anche coloro che sognano di diventare medico poiché, oltre a coronare il proprio sogno, diventeranno portatori di vita là dove personalità, umanità e competenza ‘fanno la differenza’. E’ questo il caso del giovane inverunese Giacomo De Mattei.

Arianna... a 'lezione' dagli chef

Un sogno... portato avanti con caparbietà, coraggio e grande intraprendenza. “Ho iniziato il mio percorso ad Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana di Colorno (PR), il 1° settembre con l’iscrizione al corso tecniche di base di cucina italiana approfondendo cura e rispetto nel trattare le materie prime, ortaggi, pesce e carne. Un esame, sia pratico che teorico, ha gratificato il mio impegno con l’ammissione al corso superiore di cucina italiana.

Alberto Radius: da Lucio Battisti alla Formula 3

Una sera con Lucio’ e ‘Banca d’Italia’ sono i tuoi ultimi lavori, entrambi prodotti da Beppe Aleo per Video Radio. Partiamo da ‘Banca d’Italia’, album di inediti un po’ ‘vecchio stile’, dove il titolo è quello di una canzone scritta più di dieci anni fa e che, insieme all’immagine di copertina, è molto attuale e rappresentativa di un’ Italia che si sta sfaldando. In questo disco troviamo anche testi di Oscar Avogadro. Cosa ci racconti in merito? “Con Oscar Avogadro ho fatto tante cose e scritto tanti brani. Ne ho ancora una trentina da incidere.

Roberta Garavaglia: la ‘regina’ italiana di pole dance

C’è chi per hobby corre e chi dipinge, c’è chi indossa le scarpette da punta e chi i guantoni da box. Lei no: il suo fedele alleato è una cremina che azzera gli effetti “scivolosi” del sudore e per hobby sale su un palo metallico (che non è proprio così: i pali sono di due tipi, uno fisso e uno girevole, usati per figure molto diverse tra loro). Lei si chiama Roberta Garavaglia, inverunese di nascita ma castanese d’adozione, ha 28 anni e ha vinto la categoria avanzato dell’Italian Pole Dance Contest. “La pratico da un anno e mezzo.

Cosa FAI il 19 e 20 marzo?

Perchè andare lontano quando vi sono bellezze e luoghi ricchi di storia vicino a casa? Se lo scorso anno il ‘FAI’ (Fondo Ambientale Italiano) aveva permesso di riscoprire molti luoghi del territorio di Turbigo, quest’anno ci sarà l’opportunità di scoprire Villa Annoni ed altri luoghi storici cuggionesi. L’iniziativa, frutto dell’impegno dell’amministrazione, si inseriesce in un più ampio progetto di valorizzazione della storica dimora e del parco, tra cui l’essere la ‘location’ delle riprese di ‘Bake-Off Italia’.

Bicicletta del Bersagliere - Generale Carlo Borghi

Su questa bicicletta all’alba del 24 maggio 1915, alla testa dei suoi bersaglieri del VI° Battaglione Ciclisti, punta avanzata della IV^ Armata, passava il confine Italo Austriaco, sul fiume Pulfero, il Tenente Carlo Borghi, Cuggionese, primo ufficiale ad entrare in terra nemica. Divelte e gettate nel fiume, con le sue mani, le insegne nemiche di confine, proseguiva con i suoi Bersaglieri verso Caporetto, dove il nemico si era attestato. Carlo Borghi, ferito nel 1916, rimase cieco di guerra: fu decorata di medaglia d’argento al valore e ottenne una promozione per meriti eccezionali.

Un'urna per estrazione ragazzi di leva

Il reclutamento dell’esercito passava attraverso due fasi: nella prima fase, i Comuni formavano le liste di leva, comprendenti tutte le persone potenzialmente arruolabili nell’esercito. Queste persone partecipavano quindi all’estrazione di un numero che serviva per determinare l’ordine con cui sarebbero state sottoposte all’esame del consiglio di leva per l’assegnazione alla categoria. Nella seconda fase vi era un esame definitivo degli iscritti davanti al consiglio di leva ed il vero reclutamento con l’assegnazione alla categoria.

La magia di Fairitales

Matteo Losa ha 33 anni, di mestiere fa il giornalista, ma per passione fa il cantastorie: scrive, infatti, fiabe e favole per grandi e piccini, scritte alla maniera dei Grimm, e sogna un giorno di farle leggere a un grande pubblico.

Le 100 candeline di Lina

Cinque figli, nove nipoti e otto pronipoti. Una grande, unita, famiglia che non manca occasione di riabbracciare e festeggiare la loro ‘super’ nonna. Lina Biagina Bucchioni, nativa di Pontremoli, ma trasferitesi a Cuggiono con il marito Attilio Bocchi. E’ nata il 3 febbraio 1916, giorno di San Biagio (da qui il secondo nome Biagina) e, lo scorso 3 febbraio 2016, si sono ritrovati in tantissimi, tra amici e parenti, per un pomeriggio davvero da ricordare: 100 candeline, un secolo di storia, un secolo di racconti, anedotti e... lavoro.

Pagine