Alimentazione

Caritas: un Expo anti spreco

«Vogliamo che Expo diventi il banco di prova per sviluppare un piano anti spreco. Abbiamo cominciato a farlo in questi giorni firmando un accordo con Coop per recuperare e ridistribuire le eccedenze alimentari che si producono nel supermercato che hanno aperto nel sito. Stiamo studiando il modo per allargare questo accordo anche ad altri soggetti che operano in Expo per continuare anche quando l’esposizione sarà finita. In qualche modo vorremmo che proprio la lotta allo spreco diventi l’eredità di Expo».

Quella "puzza che... piace"

Per la prima volta è stata stilata la top ten delle specialità Made in Italy più puzzolenti che sarà mostrata al pubblico all’Expo a partire da sabato 9 maggio, dalle 10 Padiglione Coldiretti. Nell’Olimpo della “puzza che piace” ci sono cibi fortemente rappresentativi della cultura, della tradizione e del territorio nazionale caratterizzati da un odore potente e pungente che ne esalta la distintività, ma che è anche il risultato di specifiche proprietà.

'BenVengaMaggio...'

Una serie di eventi e appuntamenti per sensibilizzare la comunità di Inveruno e Furato (e non solo) nei confronti dei temi legati ai corretti stili di vita e alla conoscenza delle ricchezze ambientali. E quest’anno soprattutto le attenzioni saranno concentrate sul rapporto tra cibo e benessere della persona. ‘BenVengaMaggio’, infatti, ha ottenuto il patrocinio di Expo 2015, oltre che ad essere inserita nel più vasto progetto di promozione territoriale ‘La Milano che Conviene’ realizzato in tutto l’Alto Milanese.

La 'Carta di Milano': il cibo è di tutti

La Carta di Milano rappresenta l’eredità culturale di Expo Milano 2015. Per la prima volta nella storia delle Esposizioni Universali, il grande Evento internazionale è stato preceduto da un ampio dibattito nel mondo scientifico, nella società civile e nelle istituzioni sul Tema di Expo ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita’.

Le attività lattiero-casearie

Un'interrogazione scritta alla Commissione europea per chiedere le misure che adotterà dal prossimo 31 marzo, quando scadranno le 'quote latte'. E' la richiesta dell'eurodeputata PD Renata Briano, preoccupata per il futuro delle piccole attività lattiero-casearie delle zone di montagna.

"Fame zero e sete zero"

A poco più di un mese dall’apertura di Expo, Caritas promuove un’anteprima del vasto programma di incontri incentrati sul tema “Dividere per Moltiplicare”, che si svolgeranno durante i sei mesi dell’esposizione. Il convegno, dal titolo “Fame zero e sete zero: acqua e cibo come diritti umani”, si svolgerà domani, venerdì 20 marzo, dalle ore 9.30 nella sede di Caritas Ambrosiana, in via San Bernardino 4 a Milano.

'Fattore Futuro'

Con i suoi 36.000 ristoranti in 120 Paesi nel mondo, McDonald’s serve ogni giorno 70 milioni di persone: non sono molte le realtà che con gli stessi numeri possono dire di affrontare sul campo e in modo concreto, ogni giorno da decenni, le tematiche che saranno al centro del dibattito durante i sei mesi di Expo: il cibo e la sua filiera produttiva, nonché le modalità di distribuzione e fruizione” dichiara Roberto Masi, Amministratore Delegato di McDonald’s Italia.

Expo senza gli agricoltori?

L’Expo apre e le stalle chiudono. “A cento giorni dal via della grande esposizione universale che dovrebbe celebrare il cibo, l’agricoltura e la terra – spiega Ettore Prandini, presidente di Coldiretti Lombardia – rischiamo che sia la festa solo delle industrie, perché in tutta l’Italia la crisi del prezzo del latte e della carne sta mettendo in ginocchio il settore zootecnico”.

Pagine