Habitat Scenari Possibili

Habitat Scenari Possibili, rassegna di arti performative torna con la sua II edizione dal 10 settembre al 2 ottobre  2016 in 7 luoghi naturali lungo il Naviglio Martesana.
L’iniziativa, organizzata da ILINXARIUM Residenza artistica e curata da Nicolas Ceruti è promossa da Regione Lombardia e inserita nell'ambito di ECOISMI, manifestazione internazionale di arte contempo-ranea site-specific che si interroga sul rapporto tra arte, uomo e natura.
HABITAT propone 4 weekend con 15 appuntamenti aperti a tutti tra performance, incontri e dialoghi con artisti ed esperti, percorsi a piedi, in bicicletta e aperitivi sui temi dell’arte contemporanea che coinvolgeran-no i luoghi interessati dalle installazioni create per ECOISMI 2016 a Vimodrone, Vaprio d’Adda, Cassano d’Adda, Inzago, Cernusco sul Naviglio, Cassina de' Pecchi e Parco Adda Nord.
In programma 6 performance di musica, teatro, danza e poesia che abiteranno creativamente  le 8 opere sul territorio e permetteranno loro di vivere nuova vita e trovare nuova forma.
Ad ampliare il calendario della rassegna saranno Walk e Talk about, Biciclettate artistiche e Aperitivi critici, appuntamenti di approfondimento che permetteranno al pubblico di dialogare con artisti ed esperti per avvi-cinarsi alle installazioni e all'arte contemporanea, muoversi sui luoghi delle opere e conoscere il territorio che le ospita.
HABITAT_Scenari Possibili indaga sul triplice rapporto tra il segno lasciato dall’artista visivo,       l'interpre-tazione del pubblico e il successivo incontro di altri artisti performativi con l’opera d’arte. Le performance si inseriscono anch'esse in modo armonico negli ambienti naturali già abitati dalle opere e proseguono la rifles-sione sui concetti di valorizzazione del territorio, della sua memoria storica e identitaria e delle sue risorse naturali.
“Duplice obiettivo della manifestazione - spiega Nicolas Ceruti, direttore artistico della rassegna e di IILIN-XARIUM - è dar vita ad una rete territoriale di promozione dell'arte contemporanea che stimoli positiva-mente il tessuto sociale che abita i luoghi interessati dagli interventi artistici, oltre a sviluppare processi di incontro e di conoscenza virtuosi, di coesione sociale e di adesione       coerente ed ecologica al territorio.”
Ad inaugurare la rassegna sabato 10 settembre a Vimodrone a ridosso dell’opera dell’artista Alessandro Pe-rini Proiezione stellare, sarà l'Aperitivo critico con Francesca Guerisoli, storica e critica d’arte, Daniele Sal-valai, scultore e Renzo Francabandera, critico teatrale. A dare nuova lettura dell’opera attraverso la musica i THE PLEASE, band e orchestra folk rock del milanese che si esibirà in una performance acustica.
Si prosegue domenica 11 settembre con PANTA REI_Biciclettata critica da Vimodrone a Vaprio d’Adda at-traverso le opere di ECOISMI 2016, condotta dalla responsabile alle visite guidate Martina Sacchi,e con la partecipazione di FIAB Ciclobby, onlus che promuove l'uso della bici per la mobilità quotidiana e il tempo libero. A ridosso dell’installazione di Ines Fiegert, Space as an Organism seguirà la perfor-mance di danza TEXTure a cura di Sara Catellani.
I sentieri di Villa Castelbarco a Vaprio d’Adda saranno il punto di partenza del Walk about di Carlo Infante, giornalista, esperto di teatro, nuovi media e tecnologie per l’apprendimento, che sabato 17 settembre guiderà i partecipanti in una camminata attraverso l’opera di Benny Mangone Pieces.
ATeMpo di Ma2 e Rainbow Wheels di Federica Pezzani e Daniele Verderio, realizzate a Cassano d’Adda, sa-ranno protagoniste del secondo Walk about della giornata, che terminerà presso la terrazza del Dopolavoro. Qui sarà atteso un altro momento di approfondimento, Talk about con Carlo Infante, con aperitivo e musica a cura di Associazione ESCO.
Il secondo weekend della manifestazione terminerà domenica 18 settembre a Inzago con il Walk about che da Piazza Maggiore condurrà a Photosynthesis di Calembour. L’opera nel pomeriggio ospiterà la performan-ce poetica A cosa serve la poesia? (Canti per la vita quotidiana) di e con Gianluigi Gherzi e Giuseppe Seme-raro.
Sabato 24 settembre a Cernusco sul Naviglio, a ridosso dell’opera Sopra le nuvole di Emanuela Bizzozero, si terranno l’incursione teatrale Indagine su di un burattino al di sopra di ogni Geppetto di Compagnia Cam-poverdeOttolini e la performance partecipata Steli di Stalker Teatro. A seguire l’Aperitivo critico con il duo di artisti visivi Premiata Ditta e l’esperto di teatro moderno e contemporaneo, saggista e regista Tancredi Gu-sman.
Domenica 25 settembre a Cassina de’ Pecchi il sax di Pietro Tonolo e la chitarra di Giancarlo Bianchetti suoneranno in Dialogo con la luce per reinterpretare l’opera Pixel Shadow di VAHA. Ad approfondirne i temi nell’Aperitivo critico, Andrea Bruciati, critico d’arte, gli artisti Vedovamazzei, Iolanda Ratti, conservatrice del Museo del Novecento, e il giornalista e scrittore Salvatore Giannella.
La rassegna si chiuderà domenica 2 ottobre a Cassano d’Adda presso Casa Berva con   l’Aperitivo cri-tico con Carlo Palmisano, direttore artistico di Apulia Land Art Festival e Aristide Caramelli, Assessore alla Cultura del Comune di Cassano d’Adda.
Tutti gli incontri saranno moderati da Nicolas Ceruti, direttore artistico della manifestazione e Ylbert Durish-ti, curatore di ECOISMI.