#GiubileoRagazzi a Roma: 7000 gli 'ambrosiani'

Una testimonianza forte e concreta: “La carta di identità del cristiano è l’Amore, non dimenticatelo mai! Non accontentatevi di chi vi distrae dalla vera ricchezza, che siete voi, dicendovi che la vita è bella solo se si hanno molte cose”. In una tre giorni davvero ricca di iniziative, incontri, testimonianze, feste e celebrazioni si è svolto a Roma il ‘Giubileo dei Ragazzi’, un appuntamento per tutti i ragazzi di terza media e dei primi tre anni delle superiori a cui, anche dalla nostra Diocesi, in molti non hanno voluto mancare. Da Casate a Robecchetto, da Cuggiono a Turbigo, da Bernate a Busto Arsizio,... gli ‘ambrosiani’ (#DovecePietroceAmbrogio) erano circa 7.000, su una moltitudine festante e colorata di quasi 120.000 ragazzi che ha assiepato piazza San Pietro e via della Conciliazione la mattina del 24 aprile. Ma in ogni singolo evento, dalla grande festa del sabato sera allo Stadio Olimpico coi cantanti ed i personaggi dello spettacolo più amati dai giovani; fino all’incontro e la testimonianza delle 7 tende della Misericordia dislocate nei luoghi centrali di Roma. Il passaggio dalla Porta Santa, il saluto a Papa Francesco, le parole che il Santo Padre ha rivolto loro... tutti segni, che rimarranno nel cuore e nei racconti dei ragazzi che vi hanno partecipato.